Il TomTom Touch è un innovativo fitness tracker, appositamente progettato per misurare la percentuale di massa grassa e di massa muscolare direttamente dal polso. All’analisi della composizione corporea si aggiungono il monitoraggio del battito del cuore tramite sensore HR integrato, l’activity tracking 24/7 e la ricezione di notifiche da smartphone, gestibili tramite touchscreen.

Activity Tracker TomTom Touch

Il Nostro Voto

Dove Acquistarlo al Miglior Prezzo?

 

Video TomTom Touch

 

Recensione Completa TomTom Touch

tomtom touch davantiIl TomTom Touch segna l’ingresso del celebre marchio – legato alle tecnologie GPS – nel mondo dei fitness tracker “puri”.

Fino ad ora, la linea ammiraglia aveva fatto leva sulla coppia TomTom Spark e Runner, mentre il Touch punta esplicitamente a fare concorrenza a device come il Fitbit Alta, concentrandosi sull’activity tracking quotidiano, l’integrazione con smartphone e il monitoraggio del livello generale di “fitness”.

Per quest’ultima funzione il dispositivo schiera in campo un sensore a bioimpedenza per il calcolo della massa grassa, utilizzato per tenere sotto controllo il rapporto tra questa e la massa muscolare. È la cosiddetta “analisi della composizione corporea”, utilissima per rilevare cambiamenti nel tempo ed evidenziare gli effetti benefici di un stile di vita sano ed attivo.

A questa funzionalità il TomTom Touch affianca le feature tipiche di questa classe di smartband, vale a dire il monitoraggio del sonno e l’activity tracking quotidiano, con conteggio di calorie, passi, minuti di attività e distanze percorse.

Il Bluetooth consente l’integrazione con smartphone, mediante app dedicata MySports, per la sincronizzazione dati (e la loro analisi) e la ricezione di notifiche,

Il device prevede poi una modalità sport per registrare gli allenamenti e tenere traccia delle statistiche, consultabili per esteso in-app, in aggiunta a quanto visualizzabile direttamente sul touchscreen integrato.

Nel tracker è presente anche un sensore HR a tecnologia ottica, grazie a cui potremo conoscere la frequenza cardiaca, altro importante parametro di valutazione della forma fisica.

Il TomTom Touch è resistente all’acqua (ma non completamente impermeabile), dotato di cinturini intercambiabili e alimentato da una batteria ricaricabile al litio.

 

Design e Materiali

tomtom touch designIl TomTom Touch riprende l’estetica lineare e pulita degli sportwatch Spark e Runner ma la spinge in nuove direzioni, optando per un design più elegante e ricercato, chiaramente ispirato a quello dei suoi concorrenti, come il Fitbit Charge, il Flex o lo Xiaomi Mi Band 2.

Il device è costituito da un modulo estraibile e da una ricca selezione di cinturini gommati intercambiabili, disponibili in più colori (per ora nero, indaco, azzurro e rosso corallo) e in due misure, small (125 – 165 mm) e large (104 – 206 mm), con traforatura anti-sudore.

Il solo modulo pesa 10 g, ha uno spessore di 11,5 mm e monta di serie, nella parte frontale, un display  monocromatico da 5,58 x 22,38, con risoluzione di 128 x 32 pixel.

L’interfaccia è di tipo touch, mentre il grosso pulsante contact-sensitive posto sotto di esso serve in realtà per la riattivazione dello schermo e l’analisi della composizione corporea.

I sensori di bordo sono invece visibili nella parte posteriore della cassa, dove troviamo sia il cardiofrequenzimetro ottico al LED che il sensore a bioimpedenza, per il calcolo della massa grassa.

Il TomTom Touch ha certificazione IPX7 (antispruzzo) e non è dunque impermeabile, né utilizzabile in acqua. Nella confezione troveremo anche un cavetto USB per la ricarica della batteria ai polimeri di litio.

 

Caratteristiche e Funzionalità

tomtom touch sensoriIl TomTom Touch ha una dotazione piuttosto completa di sensori, costituita da accelerometro, giroscopio, cardiofrequenzimetro ottico e rilevatore a bioimpedenza.

I primi due sono preposti al riconoscimento del movimento e messi a frutto sia per il monitoraggio del sonno, che il device effettua in automatico ma senza analisi qualitativa (profondo, leggero, ristoratore), che per l’activity tracking 24/7, con calcolo di passi, distanze percorse e calorie bruciate.

Per ciascuno dei tre parametri è possibile – in ottica motivazionale – stabilire target personali da raggiungere, sia a base giornaliera che settimanale, prefiggendosi ad esempio di consumare una determinata quantità di calorie o percorrere tot kilometri.

Anche i dati raccolti sono visualizzabili su base giornaliera o settimanile, per tenere sotto controllo il livello di attività e prendere nota dei progressi fatti. Il luogo deputato ad una loro analisi più ampia è l’app di riferimento di TomTom, MySports (per IOS e Android), che espande le funzionalità dei sintetici menù consultabili direttamente sul fitness tracker, tramite la pratica interfaccia touch.

La modalità sport permette di annotare tempo, calorie e frequenza cardiaca nel contesto di attività come corsa, ciclismo e palestra, ma siamo chiaramente lontani da un vero e proprio supporto multi-sport, con profili personalizzabili e metriche avanzate.

Si sente, in particolare, la mancanza di un modulo GPS integrato, comunque pienamente comprensibile alla luce della fascia di prezzo di questo tracker. Peccato piuttosto che non sia neanche possibile appoggiarsi a quello dello smartphone, soprattutto visto che il device è concepito per andare a braccetto con il telefono e riceverne via Bluetooth le notifiche, relative a messaggi o chiamate in arrivo. Le smart notification sono gestibili tramite app, dove potremo decidere se e quando riceverle.

La batteria promette almeno 5 giorni di uso normale e continuativo, con activity tracking 24/7 e uso del sensore HR ad intervalli regolari, come da impostazioni di fabbrica del dispositivo. Il cardiofrequenzimetro può essere anche disattivato e riattivato manualmente, per prolungare l’autonomia. La ricarica avviene mediante cavetto USB incluso e prevede la rimozione del modulo centrale.

 

Activity Tracker

tomtom touch spessoreIl TomTom Touch si appoggia alle app Mysports (mobile) e Mysports Connect (Mac e PC) per molte delle sue funzionalità.

La memoria di bordo di 4 MB puù archiviare parecchie giornate di dati ma solo dopo una sincronizzazione con smartphone o computer potremo accedere alle visualizzazioni giornaliere e settimanali, condividere i dati con le community social e stabilire obiettivi personali sia per l’activity tracking che le attività sportive.

La fase di setup prevede l’installazione di MySports Connect e la creazione di un account, con specifica dei dati personali relativi a età, peso e sesso, utilizzati poi per un più preciso calcolo dell’impatto dell’attività fisica e del consumo calorico, diverso per ciascuno.

Per quanto riguarda l’activity tracking, il TomTom Touch non si discosta dagli standard già visti su altri dispositivi TomTom. Il dispositivo calcola movimento e calorie a ciclo continuo, tramite accelerometro, estrapola le distanze dal numero di passi (in mancanza di un GPS) e mostra su display un contatore aggiornato in tempo reale, ma relativo solo alla giornata in corso.

Per un quadro complessivo dovremo andare in-app, dove si accede anche agli obiettivi personalizzabili.

Anche la modalità sport è piuttosto elementare e non comporta un riconoscimento automatico delle attività. Semplicemente dovremo scegliere nel menù l’icona relativa all’esercizio fisico, premere start ed il calcolo di calorie, HR e tempo avrà inizio, per terminare con la pressione dello stop.

La vera attrazione del TomTom Touch è piuttosto l’analisi della composizione corporea, che però appare poco integrata al livello software. Il tracker infatti (o meglio, l’app MySports) non prevede l’esecuzione di questo “test” in automatico o ad intervalli regolari, né fornisce delle autentiche linee guida per contestualizzare il dato numerico e trasformarlo in un piano d’azione, al di là dei target personali impostabili per peso e percentuale di grasso.

Chiunque pratichi sport continuativamente sa bene che la composizione corporea può fluttuare in modo anche significativo, tanto da necessitare di controlli continui e di lungo percorso, ma questo aspetto è del tutto assente in MySports, ancora lontana dal livello di complessità delle piattaforme software rivali, come Garmin Connect.

Sotto il profilo pratico, invece, la misurazione richiede pochissimo tempo e può essere effettuata in qualsiasi momento. L’unico prerequisito è l’aver indossato il TomTom Touch per almeno 15 minuti di fila, dopodiché dovremo solo selezionare la voce corrispondente nel menù del device, premere il pulsante con la punta dell’indice per 10 secondi ed attendere che compaia il segno di spunta sul display.

Per la verifica dei risultati dovremo invece andare sempre in MySports, dove troveremo anche un grafico riassuntivo con l’andamento del rapporto massa grassa / massa muscolare rilevato nei singoli test.

 

Monitoraggio del Sonno

Il TomTom Touch misura automaticamente il sonno grazie all’accelerometro integrato, riconoscendo una immobilità prolungata ed interpretandola come riposo notturno.

Ad essere assente è invece l’analisi qualitativa del sonno, con una differenziazione tra sonno leggero e profondo e la valutazione quindi del riposo ristoratore. Il limite è più che altro imputabile a MySports, che per ora ha riservato un’attenzione marginale a questo aspetto.

 

Notifiche

Il TomTom Touch ha un supporto per le smart notification basico ma sicuramente utile. Tramite app MySports si può decidere se attivare o disattivare le notifiche; nel primo caso compariranno su display gli avvisi per SMS e telefonate in arrivo, navigabili con interfaccia touch per scorrere dall’una all’altra.

Le notifiche sono anche accompagnate, ovviamente, da alert a vibrazione.

 

Scheda Tecnica

Rilevamento dell’attività

  • Rilevamento dell’attività: Passi, minuti di attività, distanza percorsa, calorie bruciate e ore di sonno
  • Obiettivi: Obiettivi sportivi, obiettivi di attività, obiettivi di forma fisica

Peso e dimensioni

  • Risoluzione del display: 128 x 32 pixel
  • Dimensioni del display: 5,58 x 22,38 mm
  • Memoria: 4 MB
  • Spessore: 11,5 mm
  • Peso (solo modulo): 10 g
  • Dimensione del polso (large): 140 – 206 mm

Sensori

  • Sensori: Sensore di movimento (accelerometro + giroscopio), cardiofrequenzimetro ottico*

Sport

  • Inizio/Fine attività: Frequenza cardiaca, tempo di attività, calorie bruciate, ora

Impermeabilità

  • Impermeabilizzazione: IPX7 (solo antispruzzo)

Batteria

  • Durata della batteria: Fino a 5 giorni di rilevamento

 

Vantaggi e Svantaggi

vantaggi

Vantaggi

  • Analisi della composizione corporea,
  • Sensore HR integrato,
  • Design accattivante.

svantaggi

Svantaggi

  • Privo di GPS,
  • Supporto limitato per gli sport,
  • App migliorabile.

 

Le Nostre Opinioni

Il TomTom Touch è un riuscito esperimento, con cui questo marchio punta sicuramente a bissare il successo del TomTom Spark e del Runner.

La componente estetica è valida e curata e solide sono anche le funzionalità di activity tracking 24/7, per quanto limitate dall’assenza del rilevamento GPS, integrato o tramite smartphone.

Il supporto per gli sport non è chiaramente all’altezza di quello garantito da dispositivi più completi e sofisticati, ma d’altro canto questa non era e non è la mission principale del TomTom Touch, che rimane un fitness tracker in senso stretto, alla moda e da indossare nella vita di tutti i giorni, prima ancora che sui campi d’allenamento.

Quanto alla sua caratteristica più pubblicizzata, l’analisi della composizione corporea, siamo sicuramente davanti ad una funzionalità interessante ed “evoluta”, che convincerà completamente quando sarà integrata appieno nell’app MySports, ancora giovane ma sempre più curata e in costante evoluzione.

Voti Finali

  • Design - 8.6/10
    8.6/10
  • Materiali - 8.3/10
    8.3/10
  • Rilevazione - 8.2/10
    8.2/10
  • Qualità / Prezzo - 8.1/10
    8.1/10

Voto Totale

8.3/10

 

Share Button

Visualizza le altre Recensioni della stessa categoria