Il TomTom Spark 3 è una versione aggiornata e arricchita di nuove funzionalità della popolare linea Spark/Runner. Rimanendo nel solco della tradizione, il device si conferma come un’affidabile piattaforma con supporto per il multi-sport, activity tracking 24/7 ed un telaio completamente impermeabile, adatto dunque anche alle discipline sportive.

TomTom Spark 3

Il Nostro Voto

Dove Acquistarlo al Miglior Prezzo?

 

Video TomTom Spark 3

 

Recensione Completa TomTom Spark 3

tomtom spark 3 confezioneIl TomTom Spark 3 è l’atteso upgrade della già apprezzatissima famiglia di prodotti Spark/Runner, con nuove funzionalità legate a quello che da sempre è il settore d’eccellenza di TomTom: la tecnologia GPS.

Con l’inedita feature “Esplora il percorso” potremo infatti visualizzare direttamente sul display dell’orologio il tracciato su cui ci troviamo, con check in tempo reale della posizione e possibilità quindi di tornare facilmente al punto di partenza.

Per il resto, le differenze rispetto al precedente Spark sono contenute, sia per quanto riguarda il comparto hardware che quello software. Il telaio è praticamente identico a quello del suo predecessore, sia per linea che per caratteristiche tecniche, tra cui spicca senz’altro la piena resistenza all’acqua, anche in immersione.

Viene ribadita anche la vocazione per il multi-sport, supportata sia dall’interfaccia dell’orologio che dall’app dedicata TomTom MySports, utilizzabile per seguire e pianificare le performance strettamente sportive e monitorare le attività quotidiane.

Il TomTom Spark 3 è infatti anche un vero e proprio activity tracker, con funzioni di monitoraggio 24/7 e target dinamici personalizzabili, tramite cui impostare il carico di lavoro giornaliero ed avere uno sprone a migliorarsi continuamente.

Naturalmente è incluso nel pacchetto di feature il monitoraggio del sonno, cui si aggiunge il sempre più diffuso controllo della frequenza cardiaca, ma solo se opteremo per l’acquisto del modello Spark 3 Cardio.

Come da tradizione, infatti, il device è commercializzato in una nutrita serie di varianti, a cominciare – in ordine crescente di prezzo – dal TomTom Spark 3 Music, con 3 GB di memoria dedicata per l’archiviazione e riproduzione di musica direttamente dal dispositivo, per proseguire con l’appena menzionato TomTom Spark 3 Cardio, con sensore HR a tecnologia ottica, ed infine il TomTom Spark 3 Cardio+Music, con o senza cuffie bluetooth incluse nella confezione.

 

Design e Materiali

tomtom spark 3 schermoSotto il profilo estetico TomTom Spark 3 non segna una radicale evoluzione rispetto ai predecessori.  Il design collaudato con le passate iterazioni del device si era già dimostrato valido ed affidabile ed è stato quindi riproposto pressoché invariato.

L’hardware è interamente concentrato in un modulo estraibile, un’operazione necessaria per il cambio di cinturino, tra l’altro lavabile a parte. Il modello base è disponibile in nero, ma in commercio troveremo anche altri colori più vivaci. La conferma delle specifiche del “vecchio” Spark significa che potremo tranquillamente utilizzare come alternativa anche i cinturini della precedente generazione, visto che le misure dell’alloggiamento sono le stesse.

Ad essere diverso, nei nuovi modelli di fascia da polso, è il rivestimento interno. TomTom ha infatti aggiunto una superficie testurizzata e morbida per garantire un maggior comfort e ridurre i disagi prodotti dalla sudorazione, quando impegnati in intense attività fisiche. Complessivamente, questa piccola modifica contribuisce anche a rendere il TomTom Spark 3 più comodo da indossare continuativamente come orologio da polso, come lecito aspettarsi da un activity tracker 24/7.

Nella parte anteriore della cassa troviamo un pratico display da 22 x 25 mm, con risoluzione di 144 x 168 pixel, poco vivace ma sicuramente funzionale all’interfaccia di controllo, affidata al grosso pulsante collocato alla base dello chassis e normalmente incastonato nel cinturino. La navigazione dei menù avviene mediante d-pad, spingendo verso uno dei quattro lati del bottone.

Nella parte posteriore del TomTom Spark 3 è invece installato il sensore HR opzionale, basato su tecnologia ottica e posto dunque a contatto dell’epidermide, per un preciso rilevamento del battito cardiaco.

L’orologio è completamente impermeabilizzato e può essere utilizzato ad una profondità massima di 40 m/130 piedi (5 ATM), una caratteristica che lo rende particolarmente adatto anche a sport acquatici, al chiuso e all’aperto.

L’alimentazione è affidata ad una normale batteria ricaricabile agli ioni di litio, per la quale è inclusa una base di ricarica tramite usb.

 

Caratteristiche e Funzionalità

tomtom spark 3 sensoriLa più grande attrazione del nuovo TomTom Spark 3 è indubbiamente la funzione “Esplora il percorso”, che mette a frutto il GPS integrato in tutte le versioni del dispositivo.

Mentre prima il rilevamento della posizione veniva utilizzato per registrarla e visualizzarla solo ad allenamento terminato, all’interno della piattaforma TomTom MySports, lo Spark 3 è in grado di seguire i tracciati in tempo reale e direttamente sul display dell’orologio. Non vedremo un vero e proprio mapping completo, di tipo topografico, ma una semplice linea tracciata sulla base dei nostri spostamenti, integrata dall’indicazione di posizione attuale e direzione, grazie alla bussola incorporata.

Le visualizzazioni possibili sono due, una d’insieme con indicazione dei kilometri, l’altra con uno zoom dell’area circostante in un raggio di un centinaio di metri. I percorsi già seguiti possono essere memorizzati ed utilizzati come tracciati ricorrenti per gli allenamenti. Il supporto per i file in formato GPX significa inoltre che tramite il portale web MySports Connect (e il PC) potremo condividerli con altri e trovare dei nuovi percorsi da scaricare e portare su orologio (ad esempio su MapMyRun), magari in preparazione di escursioni in aree specifiche e per noi inedite. La funzione di editing dei nomi dei tracciati consente di costruire una library personale di percorsi alternativi, sempre a portata di mano e facilmente selezionabili, sia in versione integrale che con zoom ravvicinato.

Naturalmente il TomTom Spark 3 ripropone anche tutte le funzionalità del suo predecessore. La dotazione base di sensori include accelerometro, giroscopio e bussola, oltre chiaramente al GPS. L’acquisto della versione Cardio aggiunge al pacchetto un ottimo e preciso sensore ottico HR, fortemente consigliato per sfruttare appieno le potenzialità del device sia in termini di activity che fitness e sport tracking.

Per quanto riguarda le attività quotidiane, l’orologio calcola passi, minuti di attività, distanza, calorie bruciate e sonno, con visualizzazione dei dati a base giornaliera o settimanile, per individuare trend ed eventuali picchi di attività/inattività.

Alla discrezionalità dell’utente è affidata l’impostazione dei target per ciascuno dei valori. Ogni giorno potremo decidere quale sia il nostro obiettivo, ad esempio,  in termini di calorie da bruciare, quantità di passi o distanze da percorrere.

In ottica multi-sport sono invece presenti sette profili, per corsa, ciclismo al chiuso, bici, nuoto (con resistenza del telaio fino 40 m di profondità), palestra, freestyle e tapis roulant. In chiave allenamento è prevista la modalità gara, con log delle attività precedenti e memoria delle personalizzazioni, il conteggio dei giri (tempo / distanza / manuale), l’allenamento ad intervalli e quello a  zona  (in base a parametri quali andatura, frequenza cardiaca o velocità) ed infine la predisposizione, come per l’activity, di obiettivi custom riguardo tempo, distanza o consumo calorico, con alert sonori e a vibrazione.

Le metriche prodotte sono quelle standard ed includono velocità, distanza, calorie, frequenza cardiaca, andatura e cadenza, quest’ultima tramite sensore compatibile opzionale.

Sotto il profilo della connettività il TomTom Spark 3 dispone del solo Bluetooth Smart, utilizzato principalmente per l’interfaccia con smartphone e la gestione/analisi delle proprie performance tramite app mobile MySports, che replica su scala ridotta le caratteristiche della sua controparte desktop, MySports Connect (per Mac e PC), indispensabile per l’accesso a funzioni avanzate, come l’upload di tracciati GPX e la sincronizzazione con piattaforme third parties come Runkeeper, Strava e MapMyRun.

tomtom spark 3 ricaricaUn’altra applicazione del bluetooth è quella dell’uso di cuffie senza fili per l’ascolto di musica, caratteristica di punta dei modelli TomTom Spark 3 Music e Cardio+Music, dotati di 3 GB di memoria di bordo per l’archiviazione e riproduzione diretta di musica nei formati più comuni, come MP3 e AAC, senza doversi appoggiare allo smartphone.

L’app MySports Connect scansionerà automaticamente il computer alla ricerca di playlist nelle library musicali di iTunes e Windows Media Player, dando la possibilità di decidere cosa sincronizzare. Una volta su orologio potremo selezionarle ed ascoltarle con un paio di cuffie bluetooth, scegliendo tra i molti modelli disponibili sul mercato o acquistando il bundle deluxe di TomTom, con auricolari inclusi. Sempre attraverso le cuffie riceveremo anche dei sintetici messaggi di coaching motivazionale.

Buona l’operatività della batteria, che con un ciclo di ricarica garantisce fino a 3 settimane di activity tracking 24/7 (con monitoraggio dell’HR non continuo ma a intervalli regolari), oppure 11 ore di utilizzo ininterrotto del GPS.

 

Funzioni di Activity Tracking

tomtom spark 3 runningIl punto di forza del TomTom Spark 3 sono i suoi sensori principali, con buone performance a 360°, all’aperto (corsa, bici) come al chiuso (palestra e piscina).

Che la tecnologia GPS sia il core business di TomTom è dimostrato sia dai tempi iniziali di attivazione e risposta (con modalità QuickGPS Fix) sia dalla sua precisione, entrambi aspetti in cui solo concorrenti come gli orologi per il running di Garmin si mostrano mediamente superiori.

La fase di setup iniziale è rapida ed intuitiva e prevede un intervento solo per la calibrazione della bussola, un passaggio che tra l’altro il costruttore segnala come totalmente opzionale, garantendone la precisione già con le impostazioni di fabbrica.

Un’area visibilmente sottoposta a miglioramenti rispetto al precedente Spark è la corretta misurazione delle distanze nella corsa su tapis roulant, prima piuttosto imprecisa, mentre persiste, in generale,  l’impossibilità di accedere ad un riassunto dell’allenamento senza rientrare automaticamente in modalità tracking, con conseguente spreco di batteria.

Ottimo il sensore HR, con performance sempre più simili a quelle delle fasce cardio dedicate, anche in condizioni di alta sollecitazione e repentini cambi di ritmo. Il monitoraggio cardio non è sempre attivo ma entra in funzione in tracking mode, con la possibilità di elevarlo a parametro cardine degli allenamenti, quando in modalità a Zona Cardio, scegliendo tra i sei profili previsti: sprint, resistenza, velocità, fat burn, “easy” mode e custom, con specifica libera dell’HR di riferimento.

All’altezza della situazione è anche la funzione “Esplora il percorso”, molto ben integrata e accessibile senza “spezzare” il flusso dell’allenamento. Naturalmente la visualizzazione del tracciato è molto semplificata (una linea bianca frastagliata su fondo nero), come del resto l’intera interfaccia che il limitato display è in grado di supportare, ma riesce alla perfezione nel suo compito: mantenere l’utente sulla giusta strada e riportarlo a casa, da buona bussola digitale.

Menzione a parte per la musica. La gamma di device utilizzabili come media player, lasciando a casa lo smartphone, non sono moltissimi, in particolare in questa fascia di prezzo. Da quando il primo Spark ha introdotto questa funzionalità è passata molta acqua sotto i ponti e la concorrenza è sicuramente destinata a crescere, ma per ora il TomTom Spark 3 può continuare ad andare fiero dei suoi 3 GB di memoria, con due soli piccoli appunti.

Uno riguarda la sincronizzazione delle playlist, ancora troppo macchinosa e poco flessibile. Le playlist sono la sola “struttura gerarchica” riconosciuta, mentre eventuali cartelle trasferite tramite drag-and-drop, contenenti album interi o collezione di canzoni saranno riprodotti solo in ordine alfabetico.

L’altro è relativo alla stabilità della connessione via bluetooth con le cuffie, che a volte lascia desiderare, anche con modelli prodotti dalla stessa TomTom.

 

Monitoraggio del Sonno

Il TomTom Spark 3 è configurato per eseguire il monitoraggio automatico del sonno, misurandolo mediante accelerometro, riconoscendo i movimenti del polso. Il principio di base è che lunghi periodi di immobilità totale coincidano con le ore di riposo notturno.

Ad essere registrate saranno però solo le ore complessive, senza analisi dettagliate del ciclo sonno-veglia o degli aspetti qualitativi del riposo, legati al livello di profondità e all’eventuale monitoraggio ad intervalli regolari della frequenza cardiaca.

 

Notifiche

Il TomTom Spark 3 è per ora sprovvisto di supporto per le smart notification. L’interfaccia con telefono contempla solo l’utilizzo dell’apposita app MySports.

La presenza della connettività via Bluetooth e di un display sufficientemente ampio, per non parlare degli alert acustici e con vibrazione, potrebbero tranquillamente garantirne l’implementazione, che a questo punto dipende solo dalla volontà di TomTom di attivarla tramite update del software.

 

 

Scheda Tecnica

Rilevamento dell’attività

  • Viste: Giornaliero e settimanale
  • Misurazioni attività: Passi, minuti di attività, distanza, calorie bruciate e sonno
  • Obiettivi: Passi, minuti di attività, distanza e calorie bruciate

Peso e dimensioni

  • Risoluzione del display: 144×168
  • Dimensioni del display: 22 x 25 mm
  • Misura del polso: 145 – 206 mm
  • Durata della batteria: Rilevamento dell’attività: fino a 3 settimane, GPS: fino a 11 ore
  • Spessore: 11,5 mm
  • Peso: 49 g

Posizione

  • Posizione: GPS
  • QuickGPSFix: Sì

Allenamento

  • Gara: Attività precedenti, preferiti e personalizzati
  • Giri: Tempo / Distanza / Manuale
  • Obiettivi: Tempo, distanza o calorie
  • Intervalli: Sì
  • Zona: Andatura, frequenza cardiaca o velocità

Sport

  • Corsa: Rileva la velocità, l’andatura, la distanza, le calorie bruciate, la durata e il sentiero segnato o i sentieri precaricati
  • Bici: Rileva la velocità , l’andatura, la distanza, le calorie bruciate, la durata, il sentiero segnato e i sentieri precaricati (cadenza – tramite un sensore cadenza opzionale)
  • Ciclismo al chiuso: Rileva la durata (cadenza, velocità, andatura e distanza – tramite un sensore cadenza opzionale)
  • Tapis roulant: Rileva la frequenza cardiaca, la velocità, l’andatura, la distanza, le calorie bruciate e la durata
  • Nuoto: Rileva i giri, la distanza, la velocità, la durata, le calorie bruciate e le bracciate
  • Freestyle: Rileva la velocità, l’andatura, la distanza, la durata, il sentiero segnato e i sentieri precaricati (frequenza cardiaca e calorie bruciate – mediante una fascia cardio opzionale)
  • Palestra: Rileva la durata (frequenza cardiaca e calorie bruciate – tramite un cardiofrequenzimetro opzionale)

Impermeabilità

  • Impermeabilizzazione: 40 m/130 piedi (5 ATM)

Sensori

  • Sensori (interni): Sensore di movimento (accelerometro + giroscopio), bussola
  • Sensore (wireless): Bluetooth® Smart
  • Avvisi: Segnale acustico e vibrazione

Lingue supportate

  • Interfaccia utente: Inglese, spagnolo, tedesco, francese, italiano, finlandese, portoghese, olandese, ceco, polacco, norvegese, svedese, danese, cinese (tradizionale), cinese (semplificato), indonesiano, giapponese

 

Vantaggi e Svantaggi

vantaggi

Vantaggi

  • GPS e funzione di mapping,
  • Supporto multi-sport,
  • Sensore HR e memoria integrata per musica opzionali

svantaggi

Svantaggi

  • Sincronizzazione musica poco evoluta,
  • Privo di smart notification.

 

Le Nostre Opinioni

Il TomTom Spark 3  è uno sportwatch vincente sotto ogni punto di vista, perché riprende fedelmente gli aspetti migliori della precedente generazione (ed anche qualche sua pecca) arricchendoli con un gradito potenziamento delle funzionalità legate all’uso del GPS.

Già il modello base è una soluzione indicata per ogni tipo di disciplina sportiva, soprattutto a livello amatoriale, mentre la variante Cardio rende praticabile un approccio più strutturato all’attività fisica, dando spazio all’importante parametro della frequenza cardiaca, imprescindibile nello sport ed utile anche come indicatore di salute generale, nel campo dell’activity tracking quotidiano.

L’uso del TomTom Spark 3 come mediaplayer a se stante, grazie alla memoria integrata nel modello Music, potrebbe apparire forse l’aspetto più strettamente “opzionale” ed accessorio, ma non mancherà di conquistare tutti quegli sportivi abituati a trovare la giusta carica proprio nella colonna sonora scelta per le proprie avventure.

Voti Finali

  • Design - 8.2/10
    8.2/10
  • Materiali - 8.4/10
    8.4/10
  • Rilevazione - 8.4/10
    8.4/10
  • Qualità / Prezzo - 8.5/10
    8.5/10

Voto Totale

8.4/10

 

Share Button

Visualizza le altre Recensioni della stessa categoria