Il Motorola Moto 360 2 generazione, nonostante il nome, poco ha a che vedere con il precedente modello, che si era dimostrato troppo acerbo per essere immesso sul mercato. La seconda versione ha invece fatto passi da gigante, ritornando in cima nella classifica dei migliori smartwatch.

Motorola Moto 360 2

Il Nostro Voto

Dove Acquistarlo al Miglior Prezzo?

 

Video Motorola Moto 360 2

 

Recensione Completa Motorola Moto 360 2

Quando tutti i colossi dell’high tech entrano in un mercato relativamente giovane, come quello dei wearable, si inizia a comprendere come si tratti di oggetti destinati a far parte della vita di tutti. Con questo, ovviamente, non intendiamo dire che gli smartwatch sostituiranno gli orologi analogici, o che le fitness band sostituiranno qualsiasi bracciale, ma che la sempre maggior diffusione di questi dispositivi evidenza come essi siano sempre più apprezzati.

Se però parliamo di smartwatch, la caratteristica che fa storcere il naso ai più è l’aspetto estetico: nelle loro prime generazioni sono stati davvero in pochi a distinguersi per un design particolarmente curato. Anzi, solamente uno. Il Motorola Moto 360, il primo orologio basato su Android Wear ad avere un display circolare e un’estetica che poteva essere davvero apprezzata.

Ai tempi, e parliamo del 2014, era essenzialmente l’unico a poter essere utilizzato da tutti e l’unico che poteva davvero essere paragonato ad un orologio analogico, mentre tutti i concorrenti proponevano display quadrati, di certo meno adatti ad essere sfoggiati in pubblico.

Dopo un anno dalla sua messa in commercio il mercato è totalmente cambiato, e Motorola inizia a sentire il fiato sul collo dei competitor, prima fra tutti Huawei con il suo Watch, seguita da LG, con i modelli G Watch R e Urbane. Ecco quindi arrivare la seconda generazione del Moto 360, denominata semplicemente Moto 360 2015, che andiamo a recensire.

Design e Materiali

Confezione

Motorola Moto 360 2 ConfezioneNessuna novità sotto questo punto di vista. Dentro la classica scatola cilindrica già vista nella prima generazione spicca subito lo smartwatch, in mostra sotto una cupola di plastica e inserito in un supporto di certo ben congegnato.

Non particolarmente vasta la dotazione di fabbrica, che comprende solamente il caricabatterie da 500mAh con il cavo micro usb non sostituibile (e che vi obbliga quindi a cambiarlo nel caso di danni al cavo) e la basetta per la ricarica wireless, che approfondiremo successivamente.

Design e Materiali

Trattandosi di uno smartwatch arriviamo ad uno dei punti più importanti della nostra recensione, in quanto la qualità costruttiva e il suo design sono le maggiori discriminanti che separano questo Moto 360 dai modelli di fascia più bassa, a scapito ovviamente del prezzo.

Innanzitutto, ne esistono ben quattro versioni:

  • due per uomo, con casse da 42mm o 46mm rispettivamente abbinate a cinturini da 20mm e 22mm
  • una versione femminile con cassa da 42mm e cinturino da 16mm
  • una versione per sportivi, con cassa da 45mm di diametro e cinturino non sostituibile.

Quello che stiamo recensendo è il modello maschile con cassa da 42 millimetri.

Motorola Moto 360 2 DesignParlando di materiali, secondo ciò che viene dichiarato da Motorola l’intero corpo è costruito in acciaio inox 316L, una lega conosciuta per la sua resistenza all’ossidazione da parte dell’acqua di mare, che la rende molto utilizzata in ambito navale.

Si parte quindi con tutti i presupposti per ottenere un’ottima resistenza, come dimostra la certificazione IP67.

In generale la qualità di costruzione è comunque davvero eccellente, lo il Motorola Moto 360 2a generazione appare solidissimo e il vetro Gorilla Glass 3 svolge bene il suo lavoro, sopportando l’utilizzo di tutti i giorni senza un graffio.

È necessario però fare un piccolo appunto proprio al vetro che risulta leggermente rialzato dal livello della cornice. Questo dona un tocco estetico davvero apprezzato, in quanto mette in risalto il display e rende più realistiche le watchface analogiche, ma ha il difetto di provocare una distorsione dei pixel più esterni e di essere maggiormente esposto ad urti. Non risulta un grande problema nell’utilizzo giornaliero, ma è bene tenerne conto nel caso in cui si pensi di utilizzare lo smartwatch in situazioni più “estreme”.

Motorola Moto 360 2 WatchfacesPassando al design abbiamo pressoché la stessa struttura della generazione precedente, con una cassa circolare abbastanza semplice, con un solo tasto fisico sul lato.

Lo schermo del Motorola Moto 360 2nd gen è quasi completamente coperto dal display circolare, che risulta comunque tagliato nella parte bassa, per lasciare spazio al sensore di luminosità. Notiamo quindi una decisa presa di posizione da parte di Motorola, in quanto era stato proprio questo taglio inferiore una delle caratteristiche più criticate del primo Moto 360, che ha portato molti appassionati a chiedere un passo indietro all’azienda nella sa generazione.

In questo caso l’area dedicata al sensore di luminosità è stata comunque ridotta, e non risulta essere particolarmente di intralcio nell’utilizzo del dispositivo.

Migliorata la posizione del tasto fisico, ora posto in alto a sinistra, che comunque finisce per essere difficile da raggiungere e ci porta a preferire l’utilizzo del touch o delle gesture manuali per lo svolgimento di qualsiasi operazione.

Riguardo al peso risulta abbastanza ridotto, con circa 50g che al polso non si fanno sentire eccessivamente.

Prestazioni e Funzionalità

Caratteristiche

Motorola Moto 360 2 DietroArriviamo al punto più delicato di questo Motorola Moto 360 2015. In questo caso Motorola ha ben pensato di non tornare sui suoi passi, mettendo da parte il vecchio processore TI OMAP 3 utilizzato nella prima generazione, a favore dell’ormai diffusissimo Snapdragon 400 accompagnato da 512mb di ram.

Non parliamo comunque di una piattaforma eccessivamente aggiornata, ma certamente di un acquisto sicuro: si tratta infatti del Soc più utilizzato nel mondo degli smartwatch, estremamente versatile per quanto riguarda i consumi e già ben ottimizzato per quanto riguarda il sistema operativo.

Non era solo l’eccessivo bisogno di energia a frenare il vecchio modello, ma anche un interfaccia abbastanza “scattosa”, che arrivava a compromettere l’esperienza utente.

Discorso diverso, invece, per il Motorola Moto 360 2a generazione, dove l’interfaccia si dimostra sempre fluida e reattiva, evitandovi imbarazzanti attese nell’utilizzo dello smartwatch.

Motorola Moto 360 2 EsplosoRiguardo alla gestione dell’orario abbiamo a disposizione una buona varietà di watchface (la grafica del quadrante, ndr) di base, che risultano adatte a tutte le occasioni e che potrete modificare e personalizzare a vostro piacimento tramite l’apposita app Moto Connect disponibile sul Play Store.

Se questo poi non bastasse, sul medesimo Store sono disponibili centinaia di watchface prodotte da sviluppatori indipendenti, che rendono sostanzialmente infinita la possibilità di personalizzazione del quadrante.

Passiamo poi al lato fitness del Motorola Moto 360 2, che è quello sul quale il produttore ha puntato maggiormente.

Come ogni smartwatch su questa fascia di prezzo, infatti, anche questo presenta anche il sensore per il rilevamento del battito cardiaco, che Motorola ha saputo implementare a dovere. Abbiamo infatti una seconda app fornita in esclusiva, Moto Body, che si occuperà di effettuare misurazioni periodiche della frequenza cardiaca, per fornirci un report giornaliero abbastanza accurato.

La stessa applicazione, inoltre, controllerà il conteggio dei passi, ci permetterà di sincronizzare le nostre statistiche con Google Fit e ci fornirà informazioni sul consumo di calorie, il tutto sia su smartphone sia tramite una comoda interfaccia direttamente sul Mototola Moto 360 2nd Generation.

Per il resto abbiamo un classico Android Wear, con una gestione delle notifiche pressoché immediata, la possibilità di eseguire controlli vocali tramite Google Now e la disponibilità di un catalogo app sufficiente a coprire qualsiasi bisogno. Un dettaglio del quale tenere conto al momento dell’acquisto è, infine, l’assenza dello speaker, che da poco è ufficialmente supportato dalla piattaforma. Questa mancanza potrebbe precludere l’accesso a nuove feature introdotte nei prossimi aggiornamenti, probabilmente dedicate alle successive generazioni di wearable.

Display

Il display è un ottimo IPS da 1,37 pollici, che riesce a rendere bene in ogni situazione, con qualche piccola caduta di stile.

Motorola Moto 360 2 DisplayTornando a quanto detto prima il fatto che ci sia un taglio nella parte inferiore non solo non condiziona l’esperienza d’uso, ma può arrivare ad essere ritenuto una buon compromesso fra design e funzionalità.

Sebbene, infatti, il taglio ci porterà ad avere una piccola parte del quadrante nascosta, il sensore di luminosità si rivela davvero utile nell’utilizzo giornaliero. Oltre questo bisogna comunque dare il merito a Motorola per l’ottima gestione della luminosità, che è sempre corretta rispetto a quella ambientale e non ha nessun ritardo di sorta nell’adattamento.

Sufficiente la luminosità alla luce diretta del sole, anche se non eccelle in questo caso. L’utilizzo della tecnologia Transflective, così come sfruttata da Sony nel suo Smartwatch 3, sarebbe stata apprezzata e avrebbe probabilmente fatto la differenza per molti acquirenti.

Una delle caratteristiche distintive di entrambe le generazioni del Motorola Moto 360 2015 è la ricarica Wireless attraverso un’apposita dock fornita, ovviamente, nella confezione. Nel momento nel quale si mette in carica lo smartwatch si avvia una specifica interfaccia orizzontale, che lo renderà utile come piccola sveglia notturna.

Se pur sia una funzionalità unica, porta al limite il display, che in quanto di tipo IPS pecca nella visualizzazione del nero, che appare più che altro grigiastro in questa condizione. La luminosità bassa tenta comunque di limare questo difetto, che sarebbe risolvibile unicamente con l’utilizzo di display di tipo OLED, dai neri assoluti.

Ad ogni modo, abbiamo trovato apprezzabile questa funzionalità offerta da Motorola, che propone comunque un utilizzo alternativo dell’orologio durante la ricarica notturna.

Riguardo alla gestione del quadrante, possiamo scegliere se tenerlo sempre acceso oppure attivarlo tramite il movimento del polso. La prima opzione, se pur provochi un maggior utilizzo di energia, risulta ovviamente la più utile, in quanto permette di leggere l’ora in ogni momento, senza dover effettuare alcuna gesture. Da notare, inoltre, che queste ultime non sono sempre ben percepite, tant’è che può capitare di non riuscire ad accendere il display con il primo movimento del polso, difetto non di poco conto.

Nel caso in cui si decida di ricorrere al display always-on, bisogna comunque tenere conto che per consumare meno la luminosità con orologio in stand-by è ridotta, e potrebbe non essere sempre sufficiente alla luce del sole, obbligandoci a ricorrere al movimento oppure al tap sul display per risvegliarlo.

Batteria

Motorola Moto 360 2 RicaricaLa batteria contenuta nei modelli con cassa da 42mm è una 300mAh, che secondo Motorola dovrebbe garantirci un giorno pieno con display always-on e un giorno mezzo con accensione tramite gesture.

Possiamo confermare i dati forniti dall’azienda, in quanto con quadrante sempre visibile si può arrivare tranquillamente fino a sera, spesso anche con un buon 25% di carica residua.

Sebbene tuttavia le informazioni ufficiali risultino veritiere, è altresì vero che un giorno di autonomia per un orologio può essere abbastanza limitante, in quanto ci obbliga a metterlo in carica ogni notte.

Questo potrebbe non essere un problema nella routine di tutti i giorni, ma potrebbe portare il Motorola Moto 360 2015 a spegnersi, ad esempio, durante un viaggio, quando non sempre si ha a disposizione una spina al quale collegare la dock di ricarica.

Motorola Moto 360 2 RicaricaSi tratta di uno dei più grandi difetti dell’attuale generazione di wearable, anche se ci troviamo davanti ad uno dei peggiori modelli da questo punto di vista: basti pensare che due giorni di autonomia gli si trova tranquillamente in prodotti di fascia molto più bassa, proposti anche a più di 100€ in meno.

Su questo piano, quindi, il Moto 360 seconda generazione stenta a farsi valere, con una batteria che aumenta la propria durata rispetto alla precedente generazione probabilmente soltanto grazie al nuovo processore, più performante e meno energivoro, ma che comunque non riesce a risultare soddisfacente.

Motorola ci riprova, e lo fa bene, riproponendo le caratteristiche positive del primo Moto 360 e limando tutti quei difetti che avevano allontanato una buona fetta di pubblico dal suo acquisto. Ecco quindi che il taglio inferiore del display non è sparito, bensì è stato ridotto, senza rinunciare però ad una funzionalità rivelatasi davvero utile come la luminosità automatica.

Migliora anche l’hardware, uniformandosi agli altri produttori, e si fa apprezzare per la cura per le funzionalità fitness e l’occhio di riguardo per la personalizzazione.

Ma, come quasi tutti i prodotti in questa categoria, cede su aspetti come la durata della batteria e la luminosità alla luce diretta del sole, difetti che, per un prodotto dal prezzo abbastanza elevato, non possono di certo esser considerati trascurabili.

 

Scheda Tecnica

  • Display
    Corning® Gorilla® Glass 3
    Backlit LCD
    Mens 42mm and Womens: 1.37” (35mm), 263ppi (360 X 325)
    Mens 46mm: 1.56” (40mm), 233ppi (360 X 330)
  • Dimensioni
    Uomo:
    46mm diameter by 11.4mm high
    42mm diameter by 11.4mm highDonna:
    42mm diameter by 11.4mm high
  • Processore
    Qualcomm® Snapdragon™ 400 with 1.2 GHz quad-core CPU (APQ 8026)
    Adreno 305 with 450MHz GPU
  • Sensori
    Accelerometro, Sensore Luce Ambientale
    Giroscopio
    Vibration/Haptics engine
  • Batteria
    Modello Uomo 42mm e Donna: 300mAh – Up to 1.5 days of mixed use with Ambient off. Up to a full day of mixed use with Ambient on.Modello Uomo 46mm: 400mAh – Up to 2 days of mixed use with Ambient off. Up to a full day of mixed use with Ambient on.Ricarica Wireless charging dock inclusa
  • Memoria
    4GB internal storage + 512MB RAM
  • Interfaccia
    Bluetooth® 4.0 Low Energy
    Wi-Fi 802.11 b/g
  • Microfono
    Dual digital mics

 

Vantaggi e Svantaggi

vantaggi

Vantaggi

  •  Ottimi materiali,
  • Bello esteticamente
  • Buone prestazioni

svantaggi

Svantaggi

  •  Autonomia di un solo giorno
  • Scarsa visibilità alla luce del sole
  • Speaker assente

 

Le Nostre Opinioni

In conclusione consigliamo il Motorola Moto 360 2 Generazione a chi cerca un indossabile Android Wear elegante e funzionale, particolarmente curato nell’estetica e nei materiali, senza però rinunciare all’aspetto sportivo di una fitness band. Se siete disposti a passare oltre all’autonomia di un solo giorno, acquisterete comunque uno smartwatch capace di dare soddisfazioni e di attirare l’attenzione di tutti, risultando in ogni caso comodo e pratico nelle attività quotidiane.

Voti Finali

  • Design - 8.9/10
    8.9/10
  • Materiali - 8.8/10
    8.8/10
  • Rilevazione - 8.7/10
    8.7/10
  • Funzionalità - 8.5/10
    8.5/10
  • Qualità / Prezzo - 8.4/10
    8.4/10

Voto Totale

8.7/10

 

Share Button