Il Fitbit Charge 2 è una diretta evoluzione del Charge HR e si propone dunque come fitness tracker dalle molte risorse, utile nell’activity tracking quotidiano come nel fitness in senso stretto, con supporto per il multi-sport.
Il device è dotato di sensore HR per la misurazione del battito del cuore, di un ampio touchscreen e della connettività Bluetooth per la ricezione di notifiche da smartphone.

Activity Tracker Fitbit Charge 2

Il Nostro Voto

Dove Acquistarlo al Miglior Prezzo?

 

Video Fitbit Charge 2

 

Recensione Completa Fitbit Charge 2

fitbit charge 2 confezioneIl Fitbit Charge 2 arriva sul mercato con il preciso compito di bissare il successo della popolarissima linea di fitness tracker, in particolare del Charge HR, di cui riprende le caratteristiche più desiderabili, integrandone di inedite specificamente sviluppate per la nuova generazione.

Le feature di questo modello sono davvero molte. La prima e più scontata (ma non per questo meno apprezzabile) è rappresentata dall’activity tracking quotidiano, in funzione 24/7.  Il device calcola i passi, le calorie bruciate, i piani saliti e le distanze percorse, offrendo l’opportunità di stabilire degli obiettivi personali per tenersi in forma.

Per incentivare uno stile di vita sano, il Fitbit Charge 2 tiene traccia anche dei minuti attivi e dell’attività oraria, con promemoria per il movimento da seguire per non perdere l’allenamento.

Sempre in chiave activity tracking, il device monitora in automatico il sonno, sia sotto il profilo quantitativo (numero di ore trascorse dormendo) che qualitativo (riconoscimento del sonno profondo e leggero) e prevede, oltre che una funzione di sveglia silenziosa, anche la possibilità di creare tramite app un vero e piano personalizzato, per accordare il riposo notturno ai propri obiettivi.

Il Fitbit Charge 2 è utilizzabile anche per lo sport ed è dotato di funzionalità SmartTrack, per il riconoscimento automatico di determinati allenamenti, come escursioni, bicicletta ed altre discipline, una caratteristica che permette di tenere aggiornato il profilo attività anche quando ci si dimentica di registrare manualmente un esercizio.

La modalità multi-sport comporta invece la selezione tramite menù da parte dell’utente, libero di registrare allenamenti specifici, come corsa, pesi o yoga e visualizzarne le statistiche chiave direttamente sul display OLED di cui è dotato il tracker, ampio e tap-sensitive.

L’integrazione con smartphone, tramite Bluetooth Smart, è un altro aspetto essenziale. Grazie ad essa potremo gestire le notifiche da telefono (SMS, calendario e chiamate in arrivo), personalizzare l’interfaccia del Fitbit Charge 2 ed analizzare più in dettaglio le statistiche raccolte, mediante l’app per il fitness di Fitbit.

Il device è sprovvisto di GPS e si appoggia a quello del cellulare. Possiede invece un sensore HR, impiegato non solo per il monitoraggio della frequenza cardiaca ma anche per due feature nuove di zecca: il calcolo del livello di attività aerobica, basato su tecnologia PurePulse, e l’esecuzione di esercizi di respirazione guidata post-allenamento, legati sempre al battito del cuore.

 

Design e Materiali

fitbit charge 2 frontaleFitbit ci ha abituato ad una notevole cura per il comparto estetico e il Fitbit Charge 2 non fa eccezione, sfoggiando il classico design elegante e alla moda dei fitness tracker di questo marchio.

Il cuore del dispositivo è racchiuso in un modulo rettangolare estraibile, dotato di molti cinturini opzionali, da quelli in materiale elastico (con fibbia in acciaio chirurgico inossidabile) alle varianti in pelle. I primi sono impreziositi da una gradevole superfice testurizzata, che però si è rivelata – come spesso accade in questi casi – un magnete per la polvere.

Il Fitbit Charge 2 è disponibile anche in versione Special Edition, con cinturino a texture romboidali (nero o color lavanda) e rifiniture in oro rosa o canna di fucile. Nella confezione base troveremo invece il cinturino Classic, in nero, verde acqua, blu o prugna, con rifiniture in argento.

Per il nero potremo scegliere tra tre misure (small, medium ed XL), mentre per gli altri colori solo due (small e medium), trattandosi di modelli destinati ad un pubblico prevalentemente femminile.

Strutturalmente, il modulo centrale non presenta particolari innovazioni. Il display OLED è decisamente ampio (quattro volte le dimensioni di quello del Fitbit Charge HR) e con una buona risoluzione, ma monocromatico e di scarsa leggibilità, se in presenza di una forte luce ambientale.

L’interfaccia è di tipo ibrido, piuttosto che puramente touch. Per accedere ad una metrica o funzionalità specifica dovremo attivarlo con un tap e sfogliare le varie modalità tramite pulsante fisico laterale. Uno swipe verso il basso ci permetterà di navigare tra gli esercizi.

Nel retro troviamo invece, come di consueto, il sensore HR al LED, posto a contatto dell’epidermide per il monitoraggio del battito a partire dal flusso sanguigno.

Il Fitbit Charge 2 è a prova di sudore, pioggia e schizzi, ma non è impermeabile e non può essere indossato sotto la doccia o nel nuoto. L’alimentazione è affidata ad una batteria ai polimeri di litio e nella confezione troveremo anche un cavetto USB per ricaricarla da computer o rete elettrica, mediante adattatore.

 

Caratteristiche e Funzionalità

fitbit charge 2 dietroIl Fitbit Charge 2 ha una dotazione di tutto rispetto all’interno del suo snello telaio, costituita da un  accelerometro a tre assi, un altimetro e un cardiofrequenzimetro ottico.

I sensori di movimento sono impiegati sia nell’activity tracking quotidiano che nel monitoraggio multi-sport. Nel primo caso la loro funzione è quella di calcolare passi, piani saliti, distanze percorse (con o senza l’ausilio del GPS dello smartphone) e calorie bruciate.

L’ottima app Fitbit per la gestione del proprio piano di attività consente l’analisi giornaliera e settimanale per ciascun aspetto e il settaggio di target specifici, per spronare l’utente a fare costantemente di meglio. Sempre in termini di coaching motivazionale il device tiene traccia anche dei minuti attivi, dell’attività oraria e del tempo sedentario. L’obiettivo è di ridurre il più possibile l’ultima voce, uno scopo raggiunto con utili promemoria, che incoraggiano a rispettare uno standard di almeno 250 passi all’ora.

La funzione SmartTrack significa che il Fitbit Charge 2 è in grado di riconoscere automaticamente le attività fisiche e di loggarle di conseguenza nel nostro diario di bordo digitale, l’app Fitbit, compatibile con iOS, Android e Windows mobile, senza che sia necessario un esplicito intervento manuale.

Ugualmente automatico è il monitoraggio del sonno, con sveglia silenziosa, misurazione della frequenza cardiaca a riposo, riconoscimento del riposo ristoratore (sonno profondo e continuo) e grafici completi per valutarne – all’interno dell’app – l’andamento nel tempo.

La modalità Multi-Sport è invece configurata per selezionare manualmente il tipo di attività sportiva, scegliendo ad esempio tra corsa, sollevamento pesi o bicicletta, con registrazione in tempo reale delle principali statistiche (distanza, frequenza HR, calorie) e loro visualizzazione direttamente su display.

Sempre su display sono consultabili i sintetici riepiloghi post-esercizio, analizzabili poi nell’app, dove avremo l’opportunità di stabilire obiettivi personali, specificare una zona cardio di riferimento e predisporre anche allenamenti ad intervalli, oltre che vedere lo storico delle nostre prestazioni, ricevere medaglie virtuali per i target raggiunti e condividere dati con altri utenti.

Il device può registrare fino a 7 giorni di dati di movimento dettagliati, minuto per minuto, e fornire i totali della giornata dei 30 giorni precedenti. Quelli relativi al battito cardiaco sono invece rilevati ad intervalli di 1 secondo – durante il monitoraggio dell’allenamento – e 5 secondi in condizioni standard.

È la tecnologia PurePulse di Fitbit, utilizzata in questo caso anche per la valutazione del livello di attività cardio, sostanzialmente traducibile nel calcolo del valore di VO2max, o potenza aerobica. Questa è una delle principali novità del Charge 2, insieme agli esercizi di respirazione guidata, in cui ci verrà chiesto di assumere un ritmo adeguato al nostro profilo specifico, per riequilibrare le funzionalità del corpo dopo un allenamento.

Sprovvisto di GPS integrato, il device può però appoggiarsi a quello dello smartphone, consentendo così un calcolo teoricamente più preciso delle distanze, la misurazione della velocità e la registrazione su mappa dei percorsi seguiti, consultabile poi nell’appp Fitbit.

Il dialogo a distanza con il cellulare è esteso alla ricezione di smart notification, vale a dire notifiche da calendario, SMS e chiamate in entrata, annunciate da una vibrazione e sinteticamente visualizzabili su display.

L’autonomia dichiarata è invece di 5 giorni, con registrazione dell’attività diurna e del sonno. I cicli di ricarica richiedono al massimo un paio d’ore.

 

Funzioni di Activity Tracking

fitbit charge 2 runningLe prestazioni del Fitbit Charge 2 variano a seconda delle funzionalità testate. Il calcolo dei piani saliti, ad esempio, è in linea con le performance del Fitbit Alta e Blaze, mas richiede, per ottenere i risultati migliori, che le braccia siano distese verso il basso, ai lati del corpo, nella posizione assunta naturalmente quando si cammina. Portare le mani verso l’alto potrebbe falsare il conteggio degli scalini.

Il calcolo dei passi tende invece a sovrastimare (anche se di poco) la realtà, soprattutto sui lunghi percorsi.

L’assenza del GPS ha un impatto sulla misurazione delle distanze, in più di un caso poco accurata. L’uso di quello dello smartphone dovrebbe risolvere il problema, ma questo dipende molto anche dal tipo di telefono. Il Fitbit Charge 2 è compatibile sia con iOS che Windows ed Android, ma ha qualche problema con l’iPhone 7, che sconta il fatto di essere una piattaforma nuova e non completamente conosciuta.

Interessante ed utile il calcolo del VO2max, al suo debutto per quanto riguarda la linea Charge. Il device calcola la frequenza cardiaca a riposo misurata durante la notte, la mette a raffronto con variabili individuali come età, peso, altezza e sesso, comunicati al momento della creazione di un account Fitbit, e ne estrapola un punteggio di cardio fitness, confrontandolo con quello di altri utenti nelle stesse classi d’età e sesso.

Il dispositivo fornisce anche un grafico a barre con i grassi bruciati e i picchi cardio, tutte informazioni visualizzabili nell’app.

Gli esercizi di respirazione impiegano la frequenza HR in modo ancora più creativo. Dopo averla misurata, comparirà su schermo un cerchio pulsante, che detterà il ritmo con cui dovremo inspirare ed espirare. L’esercizio è eseguibile a fine allenamento, per stabilizzare il battito, o durante la giornata, come terapia rilassante, con sessioni da 2 o 5 minuti.

Non eccezionali le prestazioni del sensore cardio, soprattutto durante allenamenti ad alta intensità, con risultati significativamente divergenti da quelli di fasce da torace.

Un’ultima novità da segnalare, infine, riguarda l’app Fitbit, che ora prevede, alla voce “Sfide”, la modalità “Avventure”. In pratica i nostri passi saranno rapportati a quelli necessari nella vita reale per completare escursioni particolarmente impegnative, in location sparse per il mondo.

Ogni progresso fatto nell’arco di una normale giornata d’attività sarà visualizzato sull’itinerario in questione, con tappe intermedie e sblocco, per ciascuna di esse, di immagini panoramiche riprese dal vivo, visualizzabili su smartphone come se le stessimo riprendendo tramite la fotocamera.

 

Monitoraggio del Sonno

Abbastanza completa la funzionalità del monitoraggio del sonno del Fitbit Charge 2. Il check avviene in automatico ed è tarato per riconoscere le alzate notturne e distinguere tra sonno leggero o profondo, visualizzando i risultati relativi alla singola notte e a quelle precedenti.

Lo scopo è quello di evidenziare dei trend e apportare le opportune correzioni di rotta, nel caso il nostro riposo risulti insufficiente o di scarsa qualità.

A questo fine troveremo riassunte nell’app le caratteristiche di un coach personale unite a quelle di un planner, in grado di fare una media dei primi rilevamenti e ricavarne la quantità di sonno consigliata. Potremo anche essere noi stessi ad indicare degli orari di riferimento, sia per l’andare al letto che per la sveglia mattutina, stilando in pratica un programma di riposo notturno, funzionale alla forma fisica.

 

Notifiche

Il Fitbit Charge 2 supporta SMS, notifiche da calendario e segnalazioni di telefonate in arrivo. Naturalmente non è possibile rispondere direttamente dal fitness tracker, ed una volte visualizzate scompariranno, senza possibilità di recuperarle in un secondo momento.

Per le telefonate appariranno nome e numero del chiamante, mentre per i messaggi di testo apparirà una breve anteprima, priva di emoji e troncata, nel caso il messaggio originale sia troppo lungo.

Non è per ora previsto il riconoscimento di notifiche di app di terze parti, come Facebook, Twitter o Instagram.

 

Scheda Tecnica

  • Contenuto della confezione
    Tracker Fitbit Charge 2
    Braccialetto Classic Charge 2
    Cavo di ricarica
  • Sensori e componenti
    Tracker battito cardiaco ottico
    Accelerometro a 3 assi
    Altimetro
    Motore vibrazione
    Display
    OLED
  • Controllo del battito cardiaco
    Come tutte le tecnologie per il monitoraggio del battito cardiaco, la precisione dipende dalla fisiologia, dalla posizione del dispositivo e dai diversi movimenti. Scopri altre informazioni su come indossare il dispositivo durante l’allenamento.
  • Batteria e alimentazione
    Ti consigliamo di caricare il tuo dispositivo dopo qualche giorno per essere certo che funzioni sempre come previsto.Durata della batteria: fino a 5 giorni. Durata della batteria e cicli di ricarica variano in base all’uso, alle impostazioni e ad altri fattori e anche i risultati effettivi variano.Tipo di batteria: polimeri di litio
    Tempo di ricarica: da una a due ore
    Radiotrasmettitore: Bluetooth 4.0
  • Memoria
    Registra 7 giorni di dati di movimento dettagliati, minuto per minuto
    Registra i dati totali della giornata degli ultimi 30 giorni
    Memorizza i dati relativi al battito cardiaco a intervalli di 1 secondo durante il monitoraggio dell’allenamento e a intervalli di 5 secondi in altri momenti
    Resistente all’acqua
    Fitbit Charge 2 è a prova di sudore, pioggia, schizzi, ma non può essere indossato sotto la doccia o mentre nuoti. Con qualsiasi dispositivo indossabile, per la salute della tua pelle è opportuno che il cinturino sia sempre asciutto e pulito.
  • Manutenzione
    Se il cinturino si bagna o se sudi mentre lo indossi, rimuovilo e asciugalo con cura prima di rimetterlo. Fai respirare il polso togliendo il braccialetto di tanto in tanto. Ulteriori informazioni.
  • Materiali
    Il braccialetto Fitbit Charge 2 è realizzato con un materiale flessibile e resistente, simile a quello usato in molti orologi sportivi. Fitbit Charge 2 è dotato anche di una fibbia in acciaio chirurgico inossidabile.
  • Requisiti dell’ambiente di utilizzo
    Temperatura di funzionamento: da -10° a 45°C
    Altitudine massima di funzionamento: 45 metri
  • Sincronizzazione e notifiche
    Tramite la tecnologia wireless Bluetooth LE, Fitbit Charge 2 invia notifiche dello smartphone e si sincronizza automaticamente con i computer e oltre 200 dispositivi iOS, Android e Windows tra i più diffusi. Determinate funzioni, come notifiche dello smartphone o GPS condiviso possono richiedere Android 5.0+. Cerca il tuo dispositivo per controllare la compatibilità.Portata sincronizzazione: 6,1 metri
    La sincronizzazione richiede Bluetooth LE e connessione a Internet. I computer Windows 10 che non dispongono di Bluetooth LE richiedono una chiavetta di sincronizzazione wireless per la sincronizzazione.
    Sincronizzazione con Mac OS X 10.6 e superiore, iPhone 4S e successivo, iPad 3 gen. e successivo, Android 4.3 e successivo e dispositivi Windows 10.

 

Vantaggi e Svantaggi

vantaggi

Vantaggi

  • Stima VO2max,
  • Riconoscimento automatico attività,
  • Funzionalità multi-sport,
  • Esercizi per la respirazione,
  • Sensore HR integrato.

svantaggi

Svantaggi

  • Privo di GPS integrato,
  • Non impermeabile.

 

Le Nostre Opinioni

Il Fitbit Charge 2 è un convincente upgrade del suo predecessore ed è commercializzato ad un prezzo più che ragionevole per le prestazioni offerte in cambio.

Vanno annotate tanto l’assenza di un GPS integrato che la vulnerabilità all’acqua del telaio non impermeabile, che ne limitano l’uso in contesti autenticamente sportivi e ribadiscono la sua natura di fitness tracker per la vita quotidiana, destinato ad un pubblico attivo, ma non a livello agonistico.

Detto questo, il Fitbit Charge 2 si conferma ancora una volta un device flessibile, dallo stile indiscutibile e dalle funzionalità in perenne evoluzione. Come la stima del VO2max e la respirazione guidata, novità sicuramente destinate ad entrare in pianta stabile nel già ricco repertorio di Fitbit.

Voti Finali

  • Design - 8.7/10
    8.7/10
  • Materiali - 8.5/10
    8.5/10
  • Rilevazione - 8.4/10
    8.4/10
  • Qualità / Prezzo - 8.7/10
    8.7/10

Voto Totale

8.6/10

 

Share Button

Visualizza le altre Recensioni della stessa categoria